La foto mostra una schermata di vEyes PC Assistant

Osservando la grande mole di lavoro, di progetti, di iniziative ed eventi messi in piedi all’interno della nostra realtà fin dalla nascita, spesso perfino noi dello staff ci dimentichiamo quanto, di fatto, sia giovane la realtà vEyes. Infatti, sebbene il tutto sia nato come progetto di ricerca scientifica no profit, il 20 giugno del 2012 (quindi circa sei anni e mezzo fa), di fatto al 14 novembre (quindi a ieri, rispetto alla data di pubblicazione del presente articolo), sono esattamente 4 anni che vEyes è stata fondata come onlus, assorbendo l’attività di ricerca pregressa, ma estendendo la propria mission con le tante attività sociali. Se, poi, vogliamo “chiudere il cerchio”, la terza importantissima data, tanto cara a chi ama e segue vEyes, è quella del 29 ottobre 2016, giorno in cui è stato inaugurato il nostro centro no profit vEyes Land.
Ebbene sì: sono solo 2 anni che esiste il nostro centro, solo 4 gli anni di anni di vita per la onlus e poco più di 6 anni, quelli in cui esiste l’intera realtà vEyes. E proprio per festeggiare il compleanno della nostra onlus, abbiamo messo in campo diverse novità: la prima (i più attenti l’avranno già colta) è la nascita del nostro nuovo sito internet, online da pochi giorni, ma già in continua crescita ed evoluzione… Ma la seconda, ancora più importante, riguarda il rilascio (ovviamente sempre in modo gratuito, come nello stile della nostra realtà) di alcuni importanti software: in particolare, la nuova versione del riconoscitore di colori vEyes Color Detector, il nostro lettore vocale di testi vEyes Vocal Text Reader (applicazioni scritte per girare sui dispositivi mobili con sistema operativo Android), ma soprattutto il nostro nuovissimo software vEyes PC Assistant, una suite che consente ad una persona con disabilità visiva, priva di conoscenze informatiche, di utilizzare in modo semplice e guidato un computer con sistema operativo Windows e che sarà reso disponibile, nella sezione download del nostro sito, con tanto di manuale operativo, a partire dalla prossima settimana (gli altri software verranno rilasciati da lì a poco).
vEyes PC Assistant è stato realizzato interamente con le nostre forze, in oltre due anni di lavori di progettazione e sviluppo, raccogliendo la preziosa esperienza del prof. Alessio Conti, responsabile per la nostra realtà del progetto “Android ad occhi chiusi” che si è unito allo staff quasi tre anni fa.
In questa nuova versione, attraverso una interfaccia ampiamente accessibile a chi ha un visus ridotto, grazie a caratteri di grandi dimensioni ed a forte contrasto giallo su sfondo nero degli oggetti a video, ed attraverso una interfaccia altrettanto accessibile a non vedenti, ricorrendo all’uso della sintesi vocale, gli utilizzatori del nostro software potranno inviare e ricevere email, consultare pagine gialle, pagine bianche o Wikipedia, gestire una rubrica telefonica, o fruire di una calcolatrice scientifica dotata di varie funzioni, o ancora tenersi aggiornati attraverso la consultazione delle notizie pubblicate sul sito di Repubblica. Ma il software prevede anche la possibilità di scrivere testi attraverso un blocco note, dotato di un dizionario con oltre sessantamila vocaboli ed in grado di memorizzare le parole più usate da ciascun utente attraverso un algoritmo intelligente (e suggerirle, durante la digitazione, al fine di semplificare la scrittura di testi), o consultare l’orologio, verificare il livello di batteria del proprio computer, se non alimentato tramite corrente elettrica, scegliere quale voce usare, tra quelle installate nel proprio computer (regolandone volume e velocità) e molto altro. Inoltre, abbiamo messo in piedi un sistema di aggiornamento automatico del software, direttamente dai nostri server, in modo da poter distribuire subito le novità e le estensioni che man mano andremo a realizzare e pubblicare.
Ed a proposito di estensioni, ne abbiamo già subito una in cantiere (di fatto è già pronta ed in fase di test) realizzata come tesi di laurea in ingegneria informatica, seguita dal sottoscritto, da Loredana Finocchiaro (tra l’altro anche violinista della vEyes Orchestra), che consente di integrare al software un editor musicale grazie al quale poter scrivere partiture (per ora solo per singolo strumento) in modo semplice ed ovviamente anche in questo caso accessibile a persone con disabilità visiva, potendo salvare (ed inviare per email) gli spartiti in un formato che, chi invece vede, può leggere, attraverso la tradizionale notazione in nero, con il software open source Muse Score. Tutto questo, nell’ottica di estendere gli strumenti didattici per continuare a far crescere anche il progetto vEyes Orchestra e campus musicale residenziale, grazie al quale poter far collaborare insieme, dal punto di vista professionale, musicisti vedenti, ipovedenti e non vedenti. Contiamo di rilasciare questa estensione, comunque, entro la fine dell’anno. Contestualmente al rilascio del software, verrà attivato un numero telefonico di linea fissa, al quale i nostri volontari, il nostro staff, o comunque le persone coinvolte nel progetto, potranno fornire la necessaria assistenza in determinati giorni e orari della settimana.
Che dire ancora, se non auguri buon compleanno a tutti noi? Continuate a seguirci, perché queste sono solo alcune delle importanti sorprese e novità che continuano a bollire nel nostro grande pentolone e che renderemo note, man mano, attraverso i canali di vEyes con il Magazine in testa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.