Il fondatore del progetto scientifico vEyes e della omonima onlus, ci spiega nella sua talk come le tecnologie open possano essere messe al servizio del sociale, arrivando a proporre nuovi ausili per persone con disabilità visiva.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.